Associazione sulle Ali: un film per riflettere e conoscere

15.03.2017

Occhi puntati sul tema del fine vita e sulla importanza dell’accompagnamento in questa delicata fase dell’esistenza che, nel Varesotto, vede i volontari dell’Associazioni sulle Ali impegnati ad assistere oltre una quarantina di persone, tra malati ospitati in Hospice e quelli a domicilio. Giovedì 23 marzo al cinema teatro Castellani (ore 21) di Azzate sarà proiettato il film “The perfect circle”.

L’appuntamento è promosso dall’Associazione Sulle Ali che dal 2011 offre, grazie ai suoi volontari, un supporto alle persone e ai loro familiari. Alla serata del 23 marzo sarà presente anche la regista, Claudia Tosi che ha voluto raccontare l’avventura meravigliosa e dolorosissima al tempo stesso della cura nel fine vita. Il film racconta la vita di due coppie e della possibilità di dare un nuovo senso al vivere quando non vi è la prospettiva di una guarigione, ma si tratta di curare il dolore fisico, spirituale e psicologico.

«Con questa iniziativa – spiega la segretaria dell’Associazione, Stefania Della Valle, – vogliamo contribuire a sensibilizzare rispetto a un tema tanto difficile da affrontare, ma vogliamo anche che aumenti la conoscenze delle informazioni che spesso i familiari che si trovano di fronte al malato terminale non hanno». L’associazione di volontariato ha appena terminato un corso di formazione per nuovi volontari e sono 18 le persone che hanno confermato la loro volontà di prestare servizio volontario su di un territorio che va da Luino e Tradate. «Le richieste sono molte – dice ancora Stefania Della Valle – e noi cerchiamo di rispondere offrendo vicinanza e sollievo anche per i parenti, attraverso la presenza dei volontari ma anche attraverso progetti che mirano a dare un po’ di serenità, come ad esempio il progetto di Arte terapia proposto presso l’Hospice da qualche anno».

Autore Paola Provenzano